Sommario

Introduzione

Specie avicole, filiera avicola, caratteristiche merceologiche

Adesione al progetto

Prerequisiti per incubatoi ed allevamenti

Incubatoi

Allevamenti

Alimentazione

Macelli e laboratori di lavorazione delle carni

Centri di imballaggio delle uova

Identificazione e rintracciabilità

Assegnazione del marchio

Marchio

Controllo esterno

Download

13. Assegnazione del marchio

Le carni avicole con il marchio “Consorzio Avicolo Piemontese” devono possedere tutti i requisiti seguenti: gli animali devono essere nati in Italia, essere allevati in Piemonte da allevatori piemontesi aderenti al consorzio a prescindere dalla forma di conduzione, devono essere macellati e lavorati in Piemonte da macelli e laboratori piemontesi aderenti al consorzio, devono essere alimentati con mangimi prodotti in Piemonte da mangimifici aderenti al consorzio.

Le uova con il marchio “Consorzio Avicolo Piemontese” devono possedere tutti i requisiti seguenti: provenire da galline nate in Italia, allevate (sia come svezzamento che come produzione) in Piemonte da allevatori piemontesi aderenti al consorzio e alimentate con mangimi prodotti in Piemonte da mangimifici aderenti al consorzio, essere timbrate e confezionate in Piemonte da centri di imballaggio aderenti al consorzio.

I soci regolarmente iscritti che intendono utilizzare il marchio devono comunicarlo al Consorzio compilando l’apposito modulo allegato alla lettera A e comunicare ogni volta l’acquisto delle etichette con il marchio del Consorzio allegando la bolla di consegna.

Per l’assegnazione del marchio si concedono le due seguenti deroghe temporanee.

- Deroga di anni due con scadenza 31.01.2009 al settore Ovaiole per la marchiatura anche di uova provenienti da pollastre allevate in Italia e non esclusivamente in Piemonte. La deroga si motiva in base alla volontà di non penalizzare allevatori piemontesi che hanno acquistato le pollastre fuori regione. In questo lasso di tempo si valuta la possibilità di produrre tutte le pollastre necessarie in Piemonte.

- Deroga di mesi sei con scadenza 31.07.2007 al settore anatre per marchiare gli animali anche se macellati fuori regione. La deroga si motiva in base alla volontà di non penalizzare gli allevatori piemontesi che attualmente conferiscono a macelli fuori regione. In questo lasso di tempo si valuta la possibilità di trovare accordi con i macelli piemontesi.

Le deroghe non sono prorogabili.

continua